Etichettato: la russa

ULTIM’ORA! L’Imu si paga…anzi no?!?

di Martino Melchionda

ULTIM’ORA! Ma sarebbe meglio dire ULTIM’ERA!

L’Imu si paga, anzi no. Però, forse si, ma no, non la seconda rata..altrimenti si rischia di non pagare la prima. O forse si. Dipende.

Mi confondo. Per il tesseramento al PD, si chiude, anzi no. Oggi? Forse si, ma dipende. Domani? No, il 18. Ovviamente, potrebbe essere il giorno 18 di uno qualsiasi dei prossimi mesi. Ma neppure questo è detto.

Berlusconi in galera? Graziato? Si. Deve essere graziato. Non può essere. Lui ha chiesto la grazia. No, è stato l’avvocato, anzi tutti e 5 i figli (Repubblica dice che l’abbia riferito Dell’Utri). Decade? Si? No, meglio di no. Anzi, non può non decadere.. Non c’è dubbio, decade.

Voto segreto! Anzi, quasi segreto ma non troppo palese. Dopo la legge di stabilità, nonsiamai!, ma chissà anche prima. O mai. Di Renzi, se non avesse la tessera del PD, non si capirebbe il partito e neppure se stia qui, di là o in mezzo a qui e là. O in nessuno di questi 3 posti. EpifaniCuperloPittella(non pervenuti,e qualcuno comincia a dubitare della loro reale esistenza).

Per fortuna ogni tanto intervistano l’unico candidato alla segreteria del PD degno di stima,nonché dotato di dignità, coerenza e intelligenza. E di idee. Pippo Civati.. (E davvero viene da chiedergli..machitelafafare?? In bocca al lupo!) E poi dall’altra parte (MIODIO!), BondiSantanchéLarussaFormigoniRutelli(eperchéno?aggiungereiancheVeltroni)CarfagnailpoveroCicchittoLupiAlfano

DiGirolamoBarbaraMarinaBerlusconiSilvio CHESTRAZIO! Ma forse no

https://www.facebook.com/Raccontiviandanti

Annunci

Il mio Paese

foto Danielle Delaini

foto Danielle Delaini


Il mio Paese non mi rende felice, si ostina a considerarmi all’interno di un congegno pazzesco di nome Prodotto Interno Lordo.
Se non sono d’accordo con la democrazia vilipesa, o le liste chiuse di ministri porcelli, se non voglio che forino montagne innocenti, o che brucino immondizia pensando che ciò che non si vede più abbia smesso di esistere, qualcuno manda i miei ex compagni di scuola a malmenarmi, travestiti da poliziotti a mille e qualche euro al mese, compreso il costo di casco, scudo e manganello.

Il mio Paese non è proprio mio, mi ha fregato la morale piccolo borghese per cui ho rigato dritto, mi sono laureato, ho costituito una famiglia per essere fregato dal figlio di Ligresti, o quello di La Russa, dal lodo mondadori o dalla Cirio col latte.

Il mio Paese e tutte le sue telecomunicazioni, megafoni di ciarlatani che affollano consorterie, sergenti senza neve di un’allegra brigata dimissionaria a comando, novelli sofisti della relatività oggettiva, stupratori continui e recidivi della parola verità, usurpatori della polis e degli spazi comuni, la nostra famigerata collettività.

Il mio Paese in cui faticano i giusti, gli onesti, e nei talk show parlano sempre gli stessi. Gente sempre senza memoria a dispetto della Storia: preda del vento più arrogante, cellula impazzita, luci, asfalto, cemento, e una classe dirigente che neanche la Costa Concordia.

Il mio Paese larghe intese e partiti trasversali, poi la droga in Parlamento, e le escort in Consiglio Regionale, muoiono gli estremi, le idee radicali, trionfano i furbi, espellono gli onesti che intralciano progetti di interesse clientelare: la solita fessa chimera del benessere comune.

Il mio Paese se sono solo io non è il mio, forse se fossimo in tanti, se ci incontrassimo per discuterne, ecco forse così noi, probabilmente in quel caso Noi, riusciremmo a cambiare qualcosa per il meglio, per il bene di tutti. Allora io dico subito e adesso: N.O.I.!!!

Sandro Abruzzese
Pagina Fb: Raccontiviandanti
http://www.raccontiviandanti.wordpress.com
http://www.nuovaofficinadelleidee.it/?tag=nuova-officina-delle-idee