Informazioni e contatti

raccontiviandanti nasce dall’esigenza di ristabilire un contatto, seppur virtuale, con le centinaia di persone che ho perso durante una vita spesa in grossa parte in giro per l’Italia. Non c’è dubbio che il contenuto del blog, per quanto mi riguarda, colmi un vuoto. La scrittura ha finito col riportarmi a casa, pur continuando a vivere lontano. Questo blog è una delle migliaia di finestre sul mondo, e non aspira a essere altro, è un modo di esporsi, di dismettere le braccia conserte.

raccontiviandanti si è diretto verso molti spiriti affini e continua a determinare degli incontri di valore, continua a illudermi che ci sia un tempo speso bene, e che le giornate di valore vadano cercate con la forza delle proprie gambe.

sandroabruzzese78@gmail.com

  1. lalieduciellalieduciel

    ma ci faccia il piacere! E’ ora di aggiornare i contatti. Cito “non sarò mai professore”. non sarai mai professore, figurati. (e qui per la tutela della privacy non aprirò il librone che contiene tutti i motivi per i quali professore sei e professore rimani e oltretutto professore rifinito a puntino), Ammesso e non concesso che tu non sia professore, possiamo però affermare con sicurezza che tu sei e sarai forever (rullo di tamburi)….PROOOOFFFF! hai presente quella parola con quell’intonazione tutta speciale che usano gli alunni per attirare la tua attenzione?

  2. viandando

    Oi ciao scusa, sai i click sui Mipiace anzichenò. Io volevo solo dirti che a me tu NON piaci ma penso tu sia molto bravo e che se tu non producessi le tue scritture mancherebbe un anello, un passaggio necessario per questo paese senza storia, definitivo cubismo di miopie e ruberie che nessun desco potrà mai più raccogliere a società fruttuosa. Evviva gli insegnanti insomma e i poeti, con quella coscienza, con questa tua coscienza e finezza anche se no no a me non piace la tua cifra (letteraria, mentre nel momento politico mi parresti tanto più validamente accorto) che dirò d’angoscia smorta e acidità quella che si dice rancida non la sanguigna, e quindi non reggerei un’ora con un tuo libro ma assolutamente io, cioè in quanto a me, io amerei vi fossero più italiani così laboriosi e capaci, come te, e cioè un grazie di cuore e via! [Oi non mi interessa la pubblicazione di questa mia nota. Un saluto!]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...