LETTERE SETTENTRIONALI 3

Davanti al bar c’è uno che si vanta ad alta voce di non andare mai a lavorare. Sta sempre in malattia. Me ne sono andato io, e dopo che hanno chiuso la fabbrica dove lavorava, se n’è andato pure lui.

Quando ero piccolo Michele menava sempre le mani. Era già adulto. A calcio giocava in difesa, fece prendere goal e poi picchiò il portiere della sua stessa squadra. L’arbitro dichiarò partita persa a tavolino. Da un po di tempo è diventato prima pacifista, adesso addirittura comunista.

Me ne sono andato perché il mio medico, che era una brava persona, si è messo in testa che voleva fare il sindaco, allora l’hanno candidato, si sono presi i voti, e hanno continuato a fare quello facevano da quarant’anni, dandogli un semplice assessorato.

Il prete presta i soldi a strozzo, a Don Pasquale che è giovane gli piacciono le femmine. lo sanno tutti. E alla sua messa ci sono sempre un sacco di donne.

Antonio è una sorta di celebrità, alla fermata dei pullman arrivano ragazzi e dicono: avete visto Antonio? La volante sulla statale delle Puglie lo fermò per un controllo. Smontarono tutta la macchina, non gli hanno mai trovato niente. Adesso è un imprenditore di successo, così è rimasto, anzi non si è mai mosso.

Il presidente della squadra di calcio fa le fatture false, lo sanno tutti, ma fanno a gara a offrirgli il caffè, anzì insistono per un altro sforzo sul mercato, vogliono andare in promozione

Il sindaco ha scoperto che cos’era il peculato solo dopo un mese che lo avevano arrestato. La maggior parte erano spese di rappresentanza, portava il nome del comune in tutto il mondo, portava pure la moglie e i parenti.

SANDRO ABRUZZESE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...